Home

NEWS

There are no translations available.

Università degli Studi di Napoli Federico II

CIRICE - Centro Interdipartimentale di Ricerca

sull’Iconografia della Città Europea

 

eikonocity

Storia e Iconografia delle Città e dei Siti Europei

History and Iconography of European Cities and Sites

 

CIRICE 2016

VII Convegno Internazionale di Studi

Napoli, 27/29 ottobre 2016


Gallerie d’Italia - Palazzo Zevallos Stigliano, via Toledo 185 (sessione inaugurale)

Università di Napoli, Dipartimento di Architettura - Palazzo Gravina, via Monteoliveto 3

English version


 

 

CONCLUSESI LE ATTIVITA' DI REFERAGGIO, E' IN CORSO DI REDAZIONE IL VOLUME

CON I CONTRIBUTI DEI RELATORI, IN USCITA ENTRO IL 27 OTTOBRE 2016

AFTER REFEREEING ACTIVITIES, WE ARE NOW EDITING THE BOOK WITH THE PAPERS,

TO BE PUBLISHED BY OCTOBER 27, 2016

 



CIRICE 2016

VII Convegno Internazionale di Studi

Napoli, Palazzo Gravina - 27/29 ottobre 2016


Delli Aspetti de Paesi

Vecchi e nuovi Media per l’Immagine del Paesaggio


Partendo dal titolo di uno dei capitoli più significativi del Libro di Pittura

di Leonardo, si vuole porre l’attenzione sui media, ossia sulle metodologie e sulle

tecniche narrative, descrittive e grafiche adottate, nella storia moderna

e contemporanea, quali ‘diffusori’ dell’immagine del paesaggio,

e sui potenziali modelli che ne derivano ai fini della valorizzazione

del patrimonio storico paesaggistico


Comitato Scientifico:

Alfredo Buccaro, Università di Napoli Federico II - Direttore CIRICE (Coordinatore)

Aldo Aveta, Università di Napoli Federico II

Gemma Belli, Università di Napoli Federico II

Annunziata Berrino, Università di Napoli Federico II

Gilles Bertrand, Univers. Pierre-Mendès-France (Grenoble II)

Francesca Capano, Università di Napoli Federico II

Alessandro Castagnaro, Università di Napoli Federico II

Aldo Castellano, Politecnico di Milano

Salvatore Di Liello, Università di Napoli Federico II

Antonella Di Luggo, Università di Napoli Federico II

Leonardo Di Mauro, Università di Napoli Federico II

Carlo Gasparrini, Università di Napoli Federico II

Marco Iuliano, University of Liverpool

Michael Jakob, École polytechnique fédérale de Lausanne

Daniela Lepore, Università di Napoli Federico II

Paolo Macry, Università di Napoli Federico II

Andrea Maglio, Università di Napoli Federico II

Fabio Mangone, Università di Napoli Federico II

Brigitte Marin, Université d’Aix-Marseille

Bianca Gioia Marino, Università di Napoli Federico II

Juan Manuel Monterroso Montero, Universidade de Santiago de Compostela

Roberto Parisi, Università del Molise

Maria Ines Pascariello, Università di Napoli Federico II

Valentina Russo, Università di Napoli Federico II

Daniela Stroffolino, Consiglio Nazionale delle Ricerche

Carlo Tosco, Politecnico di Torino

Carlo Maria Travaglini, Università Roma Tre

Isabella Valente, Università di Napoli Federico II

Carlo Vecce, Università di Napoli “L’Orientale”

Massimo Visone, Università di Napoli Federico II

Ornella Zerlenga, Seconda Università di Napoli

Guido Zucconi, Università IUAV di Venezia


Comitato Organizzatore:

Francesca Capano, Università di Napoli Federico II

Marco de Napoli, , Università di Napoli Federico II

Nunzia Iannone, Università di Napoli Federico II

Marco Malfi, Università di Napoli Federico II

Lia Romano, Università di Napoli Federico II

Daniela Stroffolino, Consiglio Nazionale delle Ricerche

Alessandra Veropalumbo, Università di Napoli Federico II

Massimo Visone, Università di Napoli Federico II

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARCHIVIO NEWS

 

 

Città mediterranee in trasformazione:

identità e immagine del paesaggio urbano

tra Sette e Novecento

English version

 

Il Convegno, svoltosi a Napoli il 13-15 marzo 2014 e aperto a studiosi di ambito nazionale e internazionale, si è posto l'obiettivo di fare il punto sulla storiografia riguardante la città mediterranea in età contemporanea, con particolare riferimento alla sua identità, struttura e immagine dall’inizio dell’industrializzazione all’età post-illuminista e borghese, fino ai temi inerenti l’evoluzione/involuzione del territorio e del paesaggio post-industriale, nonché lo sviluppo del modello turistico tra Otto e Novecento. (Scarica il programma in pdf)

Programma generale delle sessioni

Programma dettagliato

Con il patrocinio di:
Università degli Studi di Napoli Federico II, Scuola Politecnica e delle Scienze di Base, Dipartimento di Architettura,
Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale, Dipartimento di Studi Umanistici -
Seconda Università degli Studi di Napoli - Università degli Studi del Molise -
University of Liverpool, Centre for Architecture and the Visual Arts -
Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli -
Consiglio Nazionale degli Ingegneri -
Eikonocity Association for History and Iconography of European Cities and Sites -
U.I.D. Unione Italiana Disegno

AVVISO DEL COMITATO ORGANIZZATORE:
E' DISPONIBILE LA PUBBLICAZIONE IN E-BOOK DEGLI ATTI DEL CONVEGNO, A CURA DI ALFREDO BUCCARO E CESARE DE SETA, EDITA DALLE EDIZIONI SCIENTIFICHE ITALIANE (ESI).
PER PRENOTARE L'EDIZIONE INTEGRALE DEGLI ATTI IN E-BOOK O A STAMPA, CONSULTARE IL SITO ESI (www.edizioniesi.it).

 

Comitato Scientifico:

Gilles Bertrand, Université de Grenoble

Alfredo Buccaro, Università di Napoli Federico II - CIRICE

Cesare de Seta, Università di Napoli Federico II

Andreas Giacumacatos, Aristotle University of Thessaloniki

Deborah Howard, University of Cambridge

Michael Jakob, Haute École du Paysage, d’Ingégnierie et d’Architecture de Genève

Brigitte Marin, Université d’Aix-Marseille

Juan Manuel Monterroso Montero, Universidad de Santiago de Compostela

Carlo M. Travaglini, Università di Roma Tre - CROMA

Guido Zucconi, Istituto Universitario di Architettura di Venezia

 

Comitato Organizzatore / Coordinamento scientifico delle sessioni:

Annunziata Berrino, Università di Napoli Federico II

Giulia Cantabene, Università di Napoli Federico II

Francesca Capano, Università di Napoli Federico II

Salvatore Di Liello, Università di Napoli Federico II

Leonardo Di Mauro, Università di Napoli Federico II

Marco Iuliano, University of Liverpool

Roberto Parisi, Università del Molise

Maria Ines Pascariello, Università di Napoli Federico II

Maria Perone, Università di Napoli Federico II

Daniela Stroffolino, Consiglio Nazionale delle Ricerche

Massimo Visone, Università di Napoli Federico II

Ornella Zerlenga, Seconda Università di Napoli

 

Blind Peer Review:

La selezione è stata sottoposta a blind peer review, venendo affidata ogni proposta a tre referee. I relativi atti sono stati depositati presso la Segreteria del Convegno e resi noti entro il 30 ottobre 2013.

Segreteria Organizzativa:

Università di Napoli Federico II - Centro di Ricerca sull’Iconografia della Città Europea. Tel. +39081 2538000/08/14. - Dott. Rita Ercolino, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it ; Dott. Valeria Mirabella, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it . Tel. +39081 2538070/78.

Steps/Scadenze:

Invio abstract (italiano e inglese): 10 agosto 2013, max 1.000 battute

Valutazione abstract e avviso di accettazione ai partecipanti: 30 ottobre 2013

Invio abstract definitivo e pagamento della quota di partecipazione: 30 novembre 2013

Invio testi (in italiano e in inglese, max 30.000 battute (note incl., max 7 figg.): 31 gennaio 2014

Pubblicazione degli ATTI in e-book(ISBN): 12 marzo 2014

AVVISO: La pubblicazione sulla Rivista eikonocity, che farà seguito al Convegno, vedrà la partecipazione dei soli contributi scelti dal Comitato Scientifico Internazionale.

Quota di iscrizione: 120,00 € per gli strutturati (ossia per i dipendenti di ruolo presso pubbliche amministrazioni) e di 50,00 € per i non strutturati. La quota è comprensiva dell’iscrizione annuale all’Associazione eikonocity - History and Iconography of European Cities and Sites e del primo numero della Rivista.

Versamento su c/c n. 0025/11 Banco di Napoli, intest. Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Iconografia della Città Europea - IBAN IT27 S010 1003 4280 0002 5000 011 - BIC IBSPITNA. Causale: "Quota iscrizione Convegno CIRICE 2014".

 

Sessioni/Coordinatori

1. Tipi urbanistici e modelli iconografici ricorrenti: dal vedutismo alla cartografia

(C. de Seta, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - A. Buccaro, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it )

J.P. Hackert, Veduta della campagna romana con la Piramide Cestia

 

2. Invenzione e promozione dell'immagine della città turistica

(A. Berrino, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - L. Di Mauro, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it )

A. Craffonara, Rapallo, 1931 ca. (da Turismo d'autore, 2008)

3. Gli archivi e le fonti: dal cartaceo al digitale

(M. Perone, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - D. Stroffolino, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it )

G.M. Vitale, Monumento sepolcrale di Carlo Spinelli, Breda

4. Rappresentazione e ricostruzione virtuale dell’immagine urbana

(M.I. Pascariello,  This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - O. Zerlenga, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it )

Encyclopédie di Diderot e d’Alembert, La camera oscura

 

5. Architetture e caratteri evolutivi nei ritratti delle città di mare

(S. Di Liello, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - R. Parisi, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it )

F. Albotto, Il Ponte di Rialto

6. L’immagine storica delle città e del paesaggio dell’entroterra

(G. Cantabene, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - M. Visone, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it )

T. Patini, Castel di Sangro

7. Le trasformazioni del paesaggio urbano nella fotografia e nella cinematografia

(F. Capano, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it - M. Iuliano, This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it )

G. Pagano, Carbonia

 

- Al termine del convegno, il 13 marzo 2014, si è svolta una Tavola Rotonda a cui hanno partecipato i membri del Comitato Scientifico.

 

Descrizione dei contenuti delle sessioni:

 

1. Tipi urbanistici e modelli iconografici ricorrenti: dal vedutismo alla cartografia

Nel corso dell’età contemporanea, la città e il paesaggio mediterraneo vengono rappresentati nel loro divenire attraverso strumenti, metodi e modelli ben riconoscibili nella produzione iconografica e cartografica.

Dalle testimonianze dei viaggiatori e degli artisti del Grand Tour a quelle dei pittori di paesaggio dell’età romantica; dalla rappresentazione dei disastri naturali alla retorica dei programmi di ricostruzione o di rifondazione, dai progetti di nuove città o di nuovi borghi fino alla diffusione dell’immagine conseguente alla nascita del turismo ‘di massa’ e dei suoi strumenti di propaganda: quale è stata l’evoluzione del modello vedutistico? E quali gli intrecci o, se si vuole, i compromessi rispetto al parallelo, inarrestabile progresso della cartografia e della topografia? Quali, infine, gli strumenti posti proprio dall’evolvere delle tecniche di rilevamento urbano, ma anche dei mezzi di trasporto e di comunicazione, al servizio della maturazione dell’idea di ritratto della città e del paesaggio mediterraneo ai fini della diffusione della loro immagine e identità?

 

2. Invenzione e promozione dell'immagine della città turistica

Nel secondo Ottocento, con la maturazione del comparto dei servizi e del fenomeno turistico, la concorrenza tra le località diviene un fattore importante. La necessità di essere visibili sul mercato spinge imprese ed enti locali a utilizzare la comunicazione pubblicitaria e talora ad associarsi per far fronte alle sempre più costose tecniche di illustrazione e di comunicazione.

Ma quali sono i contenuti e i caratteri dell’iconografia della città per la comunicazione turistica tra secondo Ottocento e Novecento? Esiste un codice occidentale europeo di rappresentazione? Esiste una corrispondenza tra descrizione testuale e rappresentazione iconografica? Quale immaginario della città turistica viene elaborato? E quando e come muta l’iconografia della città turistica al mutare dell’immaginario delle pratiche turistiche?

 

3. Gli archivi e le fonti: dal cartaceo al digitale

La sessione intende affrontare due tematiche principali: la prima riguarda tipologie ‘non tradizionali’ di fonti per lo studio dell’iconografia urbana, la seconda le sedi – reali e virtuali – di reperimento di tali fonti.

Siamo abituati ad associare l’iconografia urbana ad un’immagine incisa o dipinta su supporti tradizionali, quali carta, tela, muro: ci interessa ora ampliare l’ambito d’interesse con iconografie di città intagliate, scolpite, modellate, fino agli ultimi casi di ricostruzioni virtuali tridimensionali di città storiche.

Con riferimento, quindi, a tali immagini urbane meno consuete, si vuole porre l’accento sull’importanza dei ‘tesori nascosti’, ossia delle inedite raccolte d’immagini, realizzate su incarico pubblico o privato – ricadenti nell’ambito temporale considerato – e conservate in collezioni private, musei, archivi, biblioteche oggi accessibili anche online.

 

4. Rappresentazione e ricostruzione virtuale dell’immagine urbana

La sezione tematica è incentrata sull'analisi grafica delle fonti iconografiche con particolare attenzione alla lettura critica del progetto di costruzione figurativa dell'immagine di un contesto urbano e paesaggistico, nonché architettonico. In tal senso, topografia vedutistica e cartografia descrittiva saranno i principali campi di studio, indagine e applicazione di questa sezione tematica.

Nello specifico, l’analisi grafica sarà calata nel contesto culturale che ha generato l’immagine stessa, con riferimento ai fondamenti scientifici della rappresentazione e con la conseguente scelta critica delle metodologie e delle tecniche di rappresentazione, sia geometriche che pittoriche, utilizzate per la costruzione iconografica. La pubblicistica prodotta, anche di recente, su questo tema conferma quanto tale costruzione, e la conseguente manipolazione dei dati di partenza, costituiscano occasione precipua per veicolare potenziali comunicativi diversi.

Peculiare interesse sarà infine rivolto all’analisi e verifica grafica della corrispondenza dei luoghi rappresentati con quelli reali, ricorrendo per questo anche ai più innovativi sistemi digitali di rappresentazione e decostruzione dell’immagine stessa.

 

5. Città di mare: architetture e caratteri evolutivi nell’iconografia storica

Nel ricco corpus dell’iconografia urbana europea, le città sul Mediterraneo costituiscono l’immagine archetipica di un’antica koinè classica e bizantina, che a lungo ha influito sul carattere identitario di molti paesaggi di mare, ancora in età borghese e post-industriale.

Tra Oriente e Occidente, dai primi ‘ritratti’ alle più recenti tecniche di rappresentazione visiva, l’iconografia storica restituisce spesso immagini sottese alla retorica di una ‘maestà scenica’ inquadrata nello specchio di paesaggi ameni, ma anche scenari territoriali e urbani segnati da profondi e talvolta laceranti processi evolutivi.

La sessione intende confrontare idee e ricerche sul legame fra architettura, forma urbana e iconografia nella storia delle città mediterranee dagli anni del Grand Tour al secondo Novecento.

 

6. L’entroterra: evoluzione e iconografia della città e del paesaggio

La focalizzazione degli studi sui principali centri urbani e sul paesaggio delle coste ha sostanzialmente posto in secondo piano le ricerche sull’entroterra. Le grandi trasformazioni territoriali che, tra il xviii e il xx secolo, hanno coinvolto le aree interne del bacino del Mediterraneo aprono ora inedite prospettive di ricerca sui caratteri della riconoscibilità storica dei centri abitati e del territorio nel suo insieme.

Quanto hanno influito i fenomeni legati ai grandi eventi della storia contemporanea? In che misura i flussi demografici, l’industrializzazione, le politiche di investimento turistico, nonché i terremoti e le trasformazioni legate al dissesto idrogeologico e agli incendi hanno consolidato, modificato o snaturato l’identità dell’entroterra mediterraneo e i suoi modelli iconografici?

La sessione vuole offrire uno spazio di dialogo per i diversi studi che analizzano un fenomeno multidisciplinare di grande attualità alla luce delle ricerche più recenti.

 

7. Le trasformazioni del paesaggio nella fotografia e nella cinematografia

La fotografia e il cinema si sono sviluppati in modo parallelo alla grande crescita che hanno subito le città mediterranee. Questi formidabili strumenti d’innovazione tecnologica hanno registrato con immediatezza i mutamenti urbani, territoriali e culturali, agendo da veicolo di conoscenza per centri lontanissimi geograficamente e contribuendo in maniera rilevante a costruire realtà alternative, spesso immaginarie.

Dalla seconda metà dell’Ottocento si aprono con rapidità in Europa studi fotografici e cinematografici, in un intenso momento di trasformazione urbana, spesso evidenziata dai nuovi strumenti di rappresentazione. Le più evidenti degenerazioni provocate da una crescita incontrollata del territorio nel secondo dopoguerra saranno fissate, ancora una volta, su pellicola e celluloide.

Questa sessione multidisciplinare vuole richiamare l’attenzione degli studiosi su tale 'nuova' documentazione per la storia della città e del paesaggio, superando la tradizionale visione settoriale su questo tema e aprendosi anche alle più recenti forme di registrazione del territorio - sia video, sia fotografiche - che, sul finire del Novecento, hanno utilizzato in maniera altamente espressiva gli strumenti tecnici. Si intende dare quindi uno spaccato esaustivo e coerente dello stato dell’arte attraverso la documentazione d’archivio che, correttamente analizzata, può aiutarci non solo a comprendere meglio il nostro passato, ma a costruire un futuro più consapevole.

 

Iscrizione via web: modulo online indirizzato a This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it e ai coordinatori di sessione.

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)